Loading...

RCA con franchigia: che cos’è e come funziona

RCA con franchigia che cos’è e come funzionaNei contratti di assicurazione si parla spesso di franchigia e, grosso modo, un’idea di cosa sia ce l’abbiamo.

Ma è meglio essere più precisi, perciò cerchiamo di capire esattamente che cos’è e come funziona la RCA con franchigia.

L’assicurazione RCA

Quando si parla di contratti di assicurazione RCA, ci si riferisce alla responsabilità civile per danni cagionati a terzi in seguito a un sinistro stradale.

L’assicurazione RCA, come noto, è obbligatoria ormai da molti anni, e in questo si differenzia ad esempio dall’assicurazione per incendio e furto, che è facoltativa.

RCA con franchigia

Nell’assicurazione RCA si parla di franchigia quando una quota parte del rimborso di un danno, resta a carico dell’assicurato e non della compagnia assicurativa. Il danneggiato, indipendentemente dalla franchigia, può esigere l’intera somma che gli spetta direttamente dall’assicurazione, se del caso chiamandola anche in giudizio.

Sarà semmai l’assicurazione stessa a rivalersi sul proprio assicurato per esigere la quota parte di franchigia che da contratto spetta al proprio cliente.

Normalmente la franchigia, nelle polizze RCA, si distingue in relativa oppure assoluta.

Franchigia relativa

Si definisce franchigia relativa quella che non consente il rimborso al di sotto di una certa cifra. Se, ad esempio, la franchigia è di 1.500 euro e il danno è di 1.000 euro, l’intero esborso del danno sarà a carico dell’assicurato. Se invece la franchigia è di 1.500 euro e il danno è di 1.800, questi 1.800 euro sono a completo carico della compagnia assicurativa.

Franchigia assoluta

Si definisce franchigia assoluta, quando, al momento del risarcimento, non varia, indipendentemente dal fatto che l’importo del risarcimento sia superiore o inferiore alla franchigia. Facciamo un esempio.

Se la franchigia è di 1.500 euro e il danno è di 1.000 euro, il risarcimento è sempre a carico dell’assicurato. Se invece il danno è di 1.800 euro, bisogna sottrarre l’entità della franchigia da quella del danno. In questo caso i 300 euro di differenza saranno a carico dell’assicurato, mentre il resto di 1.500 euro sarà a carico della compagnia assicurativa.

Costi

Normalmente, il premio di un’assicurazione RCA è più basso nelle polizze con franchigia assoluta, ed è più alto nelle polizze RCA con franchigia relativa.

Bonus Malus

Da ultimo, c’è da dire che i contratti assicurativi per responsabilità civile possono essere esclusivamente con franchigia, cioè escludendo il sistema del Bonus Malus, oppure misti, tramite la combinazione di Bonus Malus con la franchigia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...