Loading...

RCA per neopatentati: come risparmiare

RCA per neopatentati come risparmiareNella continua ricerca del risparmio anche nel campo assicurativo, non possiamo fare a meno di imbatterci sulla questione dei neopatentati. Specialmente se abbiamo dei figli giovani, alla fine, il problema si porrà.

Ecco, dunque, qualche dritta per risparmiare sulla RCA per neopatentati.

Il Decreto Bersani

Quando entrò in vigore l’ormai famoso Decreto Bersani, si sperava che il costo di un’assicurazione per un diciottenne potesse fruire di agevolazioni importanti, non ultima quella di poter utilizzare la stessa classe di merito di un familiare.

In realtà il Decreto Bersani, almeno sulla carta, è proprio questo che dice.

Tuttavia, nel momento in cui si stipula la polizza RCA, entrano in ballo altri parametri tra cui purtroppo l’età. E in sostanza è proprio quest’ultimo valore che fa lievitare considerevolmente il costo dell’assicurazione.

Il ragionamento è questo: il rischio aumenta in funzione dello stile e dell’esperienza di guida di chi è al volante. Si assume che un giovane neopatentato per antonomasia abbia molte più probabilità, sia per inesperienza sia per stile di guida, di provocare più sinistri rispetto a una persona matura.

Questo tipo di ragionamento che può sembrare del tutto opinabile, con molta probabilità si basa sulle statistiche degli incidenti stessi.

Il Patto per i Giovani

In buona sostanza, quindi, più si è giovani è più aumenta il rischio, ergo, anche il premio assicurativo RCA.
Tuttavia qualche strada interessante da battere c’è, e riguarda delle politiche particolari che intendono premiare la guida prudente e ragionata dei giovani.

Esistono degli accordi specifici cui aderiscono alcune compagnie assicurative, ANIA, Polizia di Stato e associazioni dei consumatori, che vanno sotto il nome di Patto per i Giovani. I giovani sono convenzionalmente, in questo caso, tutti quelli che non hanno compiuto i ventisei anni di età.

E’ opportuno quindi chiedere preliminarmente alla compagnia di assicurazione se abbia aderito a questa iniziativa. In caso contrario, è bene rivolgersi altrove, perché questo è un modo abbastanza sicuro per riuscire a risparmiare qualcosa.

Le assicurazioni

Di queste assicurazioni più lungimiranti, ne esistono abbastanza. Fra queste, a titolo di puro esempio, ne abbiamo scelto un paio, ma come il solito starà a voi andare a cercare quelle economicamente più convenienti o che comunque facciano le condizioni che più vi aggradano.

  • Genertel. La genertel aderendo al Patto per i Giovani, l’ha addirittura ampliato, perché l’assicurazione è destinata agli automobilisti di età compresa fra i diciotto e i ventinove anni. La formula si chiama Alta Protezione. Questa prevede il servizio Medical Advice Program e l’assistenza stradale estesa, oltre all’assistenza legale fino a 10.000 euro. Nel caso di assenza di sinistri nel corso dell’anno, è riconosciuta un’esperienza di due anni ai fini della classe di merito. Il tutto prevede uno sconto di circa il 10%.
  • Unipol Young Unibox. Questa assicurazione garantisce l’applicazione di tariffe agevolate, nell’ambito del Patto per i Giovani, a chi installerà la cosiddetta Young Unibox sull’autovettura. Il dispositivo è installato gratuitamente e serve a registrare la condotta di guida del giovane. Il contratto prevede l’assistenza stradale 24 ore al giorno. In caso di incidente la Young Unibox lancerà tempestivamente un avviso indicando il luogo del sinistro via satellite. A ciò ovviamente seguirà l’attivazione del soccorso vero e proprio.

Come si può notare, anche per i giovani neopatentati c’è la possibilità di risparmiare e anche di avere vantaggiose condizioni contrattuali. Basta solo saper cercare.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...