Loading...

RCA Kasko: come risparmiare

RCA Kasko come risparmiareCome risparmiare è ormai l’imperativo categorico di questi tempi, quasi un mantra.

Lo facciamo per le spese alimentari, per la casa, ci proviamo con le bollette dell’energia e, alla fine, andiamo a vedere pure l’assicurazione della nostra auto o della nostra moto.

Ecco, dunque, come risparmiare anche sulla RCA Kasko.

RCA Kasko

Premesso che oggi l’offerta assicurativa è talmente ampia e articolata che risparmiare non è più un ostacolo insormontabile, andiamo a vedere, nell’ambito dei veicoli, cosa comporta la cosiddetta RCA Kasko in termini di costi e di garanzie.

Alla fine opereremo una valutazione ponderata sulla convenienza complessiva di questo tipo particolare di assicurazione.

Che cos’è la RCA Kasko

Nel nostro Paese, com’è noto, l’assicurazione RCA, cioè per la responsabilità civile da sinistro stradale, è obbligatoria. Rimangono facoltative tutta una serie di altre opzioni che vanno dall’incendio e furto, alla copertura legale, ai danneggiamenti da eventi atmosferici violenti, agli atti vandalici e quant’altro.

Fra le modalità di copertura assicurativa opzionale, esiste pure la cosiddetta Kasko, che qualcuno scrive Kasco oppure casco. Ma si tratta sempre della stessa cosa, cioè una copertura tesa a garantire l’assicurato anche in caso di torto.

Per esemplificare, se io provoco un incidente, e quindi ho torto, oltre al pagamento dei danni provocati agli altri, sia alle persone sia alle cose, ho diritto a un indennizzo anche per i danni provocati alla mia autovettura.

La Kasko è un tipo di copertura che tende a tutelare molto il guidatore, diremmo in maniera quasi completa, ma d’altro canto può essere anche veramente onerosa.

Quando serve

A nostro avviso è opportuno stipulare questo tipo di polizza quando, ad esempio, possediamo un’autovettura nuova o molto costosa. Sarebbe opportuno affidarci alla Kasko anche quando ci sentiamo molto insicuri alla guida.

Oppure ancora, quando il nostro tasso di incidenti stradali è talmente alto che, indipendentemente dalla responsabilità, questo tipo di assicurazione generale va bene in ogni caso. Ad esempio mamma e papà farebbero bene a prendere in considerazione questa ipotesi, quando il figlio giovane, e un po’ scapestrato, causa più di un incidente all’anno alla guida di un’autovettura.

Le tipologie

Ormai quasi tutte le compagnie assicurative offrono l’opzione Kasko accanto a quella ordinaria RCA. In realtà esistono due tipologie di copertura Kasko.

Esiste la Kasko propriamente detta, che assicura sempre la copertura in caso di incidente, anche senza il coinvolgimento di altri veicoli. E’ il caso, ad esempio, di una malaugurata uscita di strada con danneggiamento conseguente della propria autovettura.

Un’altra tipologia è la cosiddetta Mini Kasko, o copertura collisione, dove si ha diritto all’indennizzo solo nel caso in cui il sinistro per il quale si ha torto, avvenga in danno di un altro veicolo, circolante o parcheggiato che sia. Solitamente sono escluse le biciclette, ma questo va verificato nel contratto.

Costi e risparmio

Per il costo della Kasko, si può dire che mediamente è pari a quello di una normale assicurazione RCA, ma anche leggermente maggiore se si possiede una vettura costosa. Per la Mini Kasko, invece, il costo è circa la metà della Kasko completa. In ogni caso, è da rammentare che il premio di questo rischio è variabile in funzione di alcuni parametri, come ad esempio il valore del veicolo e la franchigia.

Per risparmiare sulla polizza RCA Kasko, il sistema migliore è di richiedere molti preventivi, magari utilizzando gli utilissimi comparatori online, e vedere quale compagnia assicurativa propone la soluzione più conveniente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...