Loading...

Polizza infortuni e RCA

Polizza infortuni e RCALa polizza infortuni del conducente è un’opzione integrativa rispetto alla RCA. Vediamo nel dettaglio come si legano polizza infortuni e RCA.

Polizza infortuni conducente

Quando si è alla guida di un’auto, probabilmente, ci sono molte persone che chiedono una tutela più articolata, rispetto alle coperture assicurative ordinarie che normalmente danno le compagnie.

Certo, bisogna valutare attentamente i costi di ogni singola assicurazione, ivi comprese quelle accessorie.

Tuttavia alla fine non è infondato cercare di darsi qualche garanzia in più oltre le RCA, sapendo che, purtroppo, e facendo i debiti scongiuri, la possibilità che almeno una volta nella vita accada un incidente con la nostra autovettura, comunque esiste.

Polizza infortuni e RCA

Tornando alla RCA e alla polizza infortuni conducente, si tratta di una garanzia accessoria alla polizza Responsabilità Civile Auto. Questa consente di colmare il divario di coperture che la RCA non è in grado di dare.

La RCA auto non è in grado di per sé di proteggere il conducente che è alla guida dell’autovettura che ha commesso il sinistro. Infatti, l’ordinaria RCA si limita alla copertura dei danni provocati a terzi, siano esse persone o cose.

Ecco che quindi c’è la necessità della garanzia accessoria per il conducente. Di solito i contratti di assicurazione contro gli infortuni del conducente riguardano l’indennizzo nelle ipotesi di decesso, di invalidità permanente, e altre possibilità di rimborso riguardanti tutte o molte delle spese sanitarie sostenute in conseguenza del sinistro stesso.

Il contratto

Tutto questo detto in termini molto semplici. Tuttavia, di norma la garanzia accessoria è costituita anche da clausole piuttosto complesse o di non immediata comprensibilità, per cui è bene da una parte leggere attentamente il contratto, dall’altra farsi consigliare dal nostro assicuratore di fiducia.

Tutto ciò al fine di capire se vi siano aspetti oscuri sugli indennizzi, e soprattutto quali siano esattamente i casi per cui si ha diritto all’indennizzo stesso. Come il solito, consigliamo anche di guardare attentamente online le innumerevoli offerte che le varie compagnie assicurative fanno.

Il massimale

Nello specifico, nel contratto è bene andare a vedere subito il massimale, cioè il limite massimo di indennizzo oltre il quale la compagnia assicurativa non va, e l’eventuale franchigia, che solitamente viene espressa percentualmente.

Il risparmio

Comunque anche di là delle particolari condizioni contrattuali, se vogliamo risparmiare, possiamo consultare i comparatoti online, che in pochissimo tempo consentiranno di avere un raffronto interessante sulle tariffe. In rete ce ne sono molti, ma uno di quelli più affidabili è Tariffe.it .Ovviamente, questa è solo un’indicazione di massima.

In definitiva, la polizza infortuni conducente rispetto alla RCA classica, è un ulteriore ragionevole motivo per guidare con un po’ più di tranquillità, soprattutto in funzione degli imprevisti al conducente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...