Loading...

Guida al Bonus Malus nella RCA

Guida al Bonus Malus nella RCAIl meccanismo del Bonus Malus nella RCA è un sistema studiato appositamente per premiare o penalizzare un assicurato. Vediamo nel dettaglio che cos’è e come funziona il Bonus Malus.

Il Bonus Malus

Il meccanismo del Bonus Malus è basato sostanzialmente sul comportamento alla guida del conducente.

E’ evidente che in funzione di questo varia il premio assicurativo, cioè l’importo dell’assicurazione che dovremo pagare per la responsabilità civile.

Si parla in questi casi della sola RCA giacché i premi assicurativi di altre tipologie di polizze prescindono dal meccanismo Bonus Malus.

Stiamo parlando ad esempio dei danni da agenti atmosferici, da atti vandalici, della tutela legale e quant’altro possa essere inserito nella nostra polizza.

Con altri nomi e in maniera differenziata, in realtà il meccanismo del Bonus Malus è applicato quasi in tutta Europa ed è, quindi, corretto che i relativi principi siano applicati anche dalla nostra legislazione nazionale.

Le classi di merito

Per quel che riguarda le classi di merito, c’è da dire che queste non sono sempre identiche per tutte le assicurazioni, e in genere le varie compagnie hanno un certo margine di operatività in merito alla gestione delle classi interne. Proprio per questo è stato inventato un meccanismo atto a omogeneizzare e facilitare il passaggio da un’assicurazione a un’altra.

Per fare questo si tiene conto di particolari tabelle redatte dall’IVASS –Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni-, il vecchio ISVAP, che servono da riferimento per individuare esattamente la classe di merito.

Il sistema del Bonus Malus può far sì che il premio assicurativo della RCA cambi di anno in anno in funzione della variazione della classe di merito dell’assicurato, che può essere migliorativa o peggiorativa. Se non si è responsabili di sinistri, si può pagare di meno, in caso contrario, si può pagare di più.

L’intero meccanismo del Bonus Malus, come detto, è suddiviso in classi di merito che, generalmente, vanno dalla prima alla diciottesima. Sostanzialmente gli avanzamenti verso l’alto, con i premi più cari, sono più veloci delle retrocessioni, con i premi più bassi.

Se, infatti, si provoca un incidente, si sale di due classi; se si resta un anno senza incidenti, si scala di una classe. Tutto ciò ovviamente premia i guidatori più prudenti e penalizza quelli meno attenti al codice della strada.
Comunque, le statistiche dicono che il meccanismo del Bonus Malus funziona quanto a risultati sulla prudenza dei guidatori. La diminuzione dei sinistri stradali è stata notevole in tutti quei Paesi in cui tale meccanismo è stato introdotto.

Si entra nel meccanismo Bonus Malus partendo da una tariffa base intermedia o di riferimento, per poi accedere eventualmente a condizioni migliorative o peggiorative.

Il passaggio

Per facilitare il passaggio da un’assicurazione all’altra ora è obbligatorio per tutte le compagnie e a ogni livello che almeno trenta giorni prima della scadenza dell’assicurazione, sia consegnato all’assicurato il cosiddetto attestato di rischio. Sull’attestato sono riportati i sinistri, la classe di merito, quella di assegnazione e quella di conversione, che si ha, per l’appunto, quando si cambia compagnia.

La consegna formale dell’attestato di rischio deve avvenire per tutti i tipi di polizze, sia quelle stipulate con i vecchi metodi cartacei dal nostro assicuratore di fiducia, sia quelle stipulate online o con altri metodi, telefonici o digitali che siano.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...