Loading...

Come bloccare l’assicurazione di un’auto che non usiamo più

Come bloccare l'assicurazione di un’auto che non usiamo piùPuò succedere che per un motivo qualsiasi, un’auto non si utilizzi per parecchio tempo.

In questi casi continuare a pagare il premio assicurativo sarebbe un inutile spreco di denaro. Che fare allora? Come bloccare la polizza RCA?

Bloccare l’assicurazione auto

I casi in cui si rende necessario il blocco dell’assicurazione di un’auto sono diversi e ognuno di questi richiede un comportamento adeguato nei confronti sia dell’assicurazione che del Codice della Strada.

Esaminiamo qualcuno di questi casi.

Polizza RCA scaduta

Se quando si decide di togliere dalla circolazione la propria auto, la sua polizza RCA è arrivata alla scadenza annuale naturale, basterà semplicemente non rinnovare la polizza auto per l’anno successivo.

In questo caso non è necessario nemmeno comunicare la disdetta alla propria compagnia giacché l’istituto del tacito rinnovo è stato abolito.

Nel momento in cui si vorrà di nuovo usare il veicolo, si provvederà a stipulare un nuovo contratto esibendo alla compagnia l’ultimo attestato di rischio.

Ovviamente per non perdere la classe di merito è bene non andare oltre i cinque anni di tempo per chiedere il rinnovo dell’assicurazione.

Polizza RCA in corso

Se si blocca l’auto quando il contratto è ancora in corso, si può chiedere la sospensione dell’assicurazione.

Ovviamente tale opzione deve essere contenuta nel contratto e stabilita al momento della stipula della polizza RCA.

Ogni compagnia assicurativa stabilisce alcune regole sui periodi minimi o i mesi residui necessari per sospendere la copertura.

In ogni caso per tutte vale la regola comune che una polizza RCA, una volta sospesa, può essere riattivata entro massimo dodici mesi. Trascorso questo periodo si perde il premio pagato e non si ha più diritto all’attestato di rischio.

Blocco definitivo dell’auto

Se si ha intenzione di fermare per sempre il proprio veicolo di non usarlo più o di rottamarlo, si deve fare la segnalazione al PRA e la notifica all’assicurazione.

Sia in caso di fermo definitivo che di rottamazione, se non si vuole di acquistare un’auto nuova, la polizza può essere disdetta con rimborso del premio residuo.

Tale rimborso è calcolato dal giorno in cui l’auto è stata fermata o è stata eseguita la rottamazione. In caso di demolizione dell’auto, la compagnia chiederà la riconsegna del certificato e del contrassegno di assicurazione.

Occorrerà poi presentare anche il certificato inerente alla rottamazione, comprensivo dei dati del proprietario, dell’impresa che ha emesso il certificato, data e ora di presa in carico del veicolo e del rilascio.

Blocco assicurazione parcheggio

E’ bene ricordare che un veicolo non assicurato non può essere parcheggiato su strada pubblica perché è passibile di sanzione per mancata copertura assicurativa.

Un mezzo non assicurato deve essere parcheggiato all’interno di un’area privata nella quale per legge non vige l’obbligo di assicurazione RCA.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...