Loading...

Che cos’è la rinuncia alla rivalsa RCA

Che cos'è la rinuncia alla rivalsa RCAL’assicurazione RCA ha varie articolazioni che vanno prese in considerazione o, quanto meno, conosciute, una di queste è la rinuncia alla rivalsa RCA.

Le clausole contrattuali

Troppo spesso firmiamo le nostre polizze assicurative con superficialità, omettendo di guardare bene le clausole contrattuali o tralasciando aspetti che potrebbero essere importanti per la nostra sicurezza o anche solo per la nostra tranquillità.

Non c’è dubbio che negli ultimi anni, in base al principio delle liberalizzazioni e quindi della concorrenzialità, i costi delle polizze mediamente siano diminuiti.

Tuttavia è altrettanto certo che l’offerta assicurativa è diventata più ampia e articolata. Non esiste più quell’offerta unica e ripetitiva di una volta che, bene o male, facevano un po’ tutte le assicurazioni con solo lievi differenze fra le une e le altre. Esistono invece aspetti sostanziali che vanno conosciuti e valutati con molta attenzione.

La rinuncia alla rivalsa RCA

La rinuncia alla rivalsa, ad esempio, è un’opzione della quale può avvalersi la nostra compagnia assicurativa. Si tratta di questo.

La compagnia, pagato il danno, può chiedere al proprio assicurato, in tutto o in parte, la copertura dello stesso nel caso in cui l’assicurato si sia reso responsabile di gravi violazioni del Codice della Strada.

E’ il caso della guida in stato di ebbrezza o sotto l’influsso nefasto di sostanze stupefacenti. Ma in realtà la casistica è più ampia, e può riguardare anche altri aspetti come gravi violazioni di norme di carico del veicolo, la revisione scaduta, oppure la guida con patente scaduta.

In tutti questi casi la compagnia assicurativa è tenuta a pagare il danno, ma ha anche la possibilità di farsi risarcire la spesa dall’assicurato, salvo che non rinunci esplicitamente, e quindi sul contratto, a quest’ultima condizione.

E’ ovvio che in caso di rinuncia, il rischio per la compagnia aumenta e, conseguenzialmente, aumenta anche l’entità del premio.

Quando conviene

Normalmente in quasi tutti i contratti RCA sono previste clausole per l’espressa rinuncia. Va valutata di volta in volta la nostra eventuale convenienza alla rinuncia alla rivalsa RCA da parte dell’assicurazione.

Se, ad esempio, abbiamo figli giovani e il rischio che questi possano guidare in stato di ebbrezza comunque c’è, è bene orientarsi verso la rinuncia e magari pagare un premio assicurativo leggermente più alto.

Le tipologie

Fra le varie tipologie di rivalsa, peraltro, esistono anche quelle con dei massimali. Se è stato stabilito un limite massimo alla rivalsa di 5.000 euro, vuol dire che la compagnia potrà chiedermi il rimborso fino a quella cifra, mentre l’eventuale resto dovrà pagarlo lei.

Esiste poi l’opzione del cosiddetto primo sinistro, rispetto alla quale la compagnia rinuncia alla rivalsa per il solo primo sinistro, e non ovviamente per tutti gli altri.

Esiste anche l’opzione delle sanzioni penali, nel senso che la compagnia rinuncia alla rivalsa solo se non vi sono state sanzioni penali a carico dell’assicurato, magari per lesioni colpose o anche, in casi estremi, per omicidio colposo.

Solo in caso di sentenza passata in giudicato, cioè non più appellabile, con questa clausola la compagnia può chiedere la rivalsa e perciò la restituzione della somma pagata al danneggiato o ai suoi familiari. In Rete, anche presso le varie assicurazioni, si trovano agevolmente spiegazioni ulteriori sulle varie forme di rivalsa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...