Loading...

Assicurazione scooter 250cc: come risparmiare

Assicurazione scooter 250cc come risparmiareChe fare col nostro scooter 250cc quando si tratta di assicurazione?

Problema non da poco giacché nella fascia di cilindrata ricompresa fra 50 cc e 250 normalmente i costi delle assicurazioni sono più elevati, e a volte anche considerevolmente.

In ogni caso anche su una assicurazione scooter 250cc è possibile risparmiare. Ecco come.

Assicurare lo scooter

Sembra un paradosso, ma una polizza assicurativa di uno scooter può costare più di quella di un’auto.

Ciò dipende sostanzialmente da una ragione: il rischio per le compagnie assicurative è maggiore, poiché la fascia di utenza delle cilindrate minori è appannaggio dei più giovani.

Ergo, guida più brillante e maggior rischio di incidenti. Dal momento che sono le statistiche ad acclarare tutto questo, lo stato delle cose è difficilmente confutabile.

Ma andiamo con ordine. Intanto, in linea generale, c’è da dire che nell’ultimo anno i prezzi medi delle assicurazioni RCA sono diminuiti di un 7-8%. Sicuramente sarà colpa, o merito, della crisi, ma anche di una più spiccata concorrenzialità fra compagnie assicurative.

Ciò detto, vediamo se riusciamo a smussare ulteriormente il prezzo dell’assicurazione per il nostro scooter 250, con qualche suggerimento che può tornar utile.

Come risparmiare

Le compagnie

Il primo consiglio, quello a carattere più generale, è sempre quello di non limitarsi al sentito dire, ma, armandoci di buona pazienza, andare a vedere in rete quali sono le compagnie assicurative che fanno condizioni più vantaggiose.

Per condizioni più vantaggiose non ci riferiamo solo all’aspetto economico, ma a un buon rapporto servizi offerti/prezzo.

Ad esempio bisogna valutare bene quelle offerte complessive che fra RCA obbligatoria e polizze accessorie risultano decisamente appetibili.

Assicurazione a tempo

Il secondo consiglio è di valutare la possibilità di stipulare un contratto assicurativo a tempo, o periodico, in funzione delle nostre reali esigenze di utilizzazione del mezzo.

Se contiamo di usare il nostro scooter 250cc solo per alcuni mesi l’anno, ad esempio d’estate, prenderemo seriamente in considerazione la possibilità di fare un contratto per 3 o 6 mesi. Ma attenzione a farci bene due conti, perché se il risparmio è minimo, forse non vale la pena.

Le polizze accessorie

Il terzo suggerimento è di valutare le coperture assicurative accessorie, o non obbligatorie, come quella per gli atti vandalici.

Lo scooter per sua natura è più esposto ad atti vandalici e, tuttavia, se abitiamo in un paese di provincia, il rischio è evidentemente minore. Se invece abitiamo in una grande metropoli, magari ad alto tasso di criminalità, l’assicurazione contro gli atti vandalici diviene quasi un obbligo.

L’età e classe di merito

Il quarto consiglio riguarda la tipologia dell’utente. Se il potenziale intestatario ha meno di 26 anni ed è un neopatentato, e inoltre risiede in una grande città, probabilmente è opportuno considerare la possibilità di intestare lo scooter 250 a persona diversa, magari a un familiare con una classe assicurativa più alta. In questo caso si potrà inserire l’utilizzatore abituale come secondo guidatore.

Le offerte assicurative

Da ultimo, è opportuno vagliare le proposte assicurative che le compagnie fanno ai clienti cosiddetti fedeli e a quelli nuovi. Non è escluso che per l’una o l’altra categoria si trovino proposte interessanti che potremo prendere in seria considerazione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...