Loading...

Assicurazione sanitaria privata: a che cosa serve

Assicurazione sanitaria privata a che cosa serveL’assicurazione sanitaria privata è uno strumento di tutela importante per la nostra salute, e più in generale per la nostra vita.

Si tratta di uno strumento integrativo, complementare, rispetto all’assistenza sanitaria nazionale che, con varie modalità e a seconda delle tipologie e delle fasce sociali, assicura una protezione a tutti noi.

Guardiamo più da vicino questa particolare formula assicurativa.

Assicurazione sanitaria privata

Questo tipo di assicurazione, altrimenti detta assicurazione malattia, consente di fruire di rimborsi parziali o completi delle spese mediche sostenute, solitamente anche le più costose.

Si pensi a visite mediche specialistiche, esami, terapie, interventi chirurgici e in generale le più diverse prestazioni sanitarie.

Se ad esempio, per curare una determinata malattia, abbiamo bisogno di tutta una serie di interventi più o meno urgenti e mirati che non ci assicura il servizio sanitario pubblico, l’assicurazione sanitaria privata fa al caso nostro.

Che cosa prevede

Molte compagnie assicurative prevedono una copertura per la prevenzione delle malattie, ivi compresi screening periodici e controlli, solitamente con cadenza semestrale o annuale. I controlli variano ovviamente in funzione dell’età e del sesso dell’assicurato, poiché l’incidenza di certe malattie cambia molto in funzione di questi parametri.

Alcune assicurazioni sanitarie private prevedono inoltre anche le vaccinazioni per l’influenza. Esistono poi dei pacchetti veri e propri per l’intera famiglia, laddove i premi complessivi saranno più consistenti. Particolari vantaggi comunque si possono trarre dalle cure dentistiche, anche per gli apparecchi dentali ai minorenni. Non mancano nemmeno gli interventi più importanti per le persone di una certa età, come quelli per corone o protesi dentali.

I supporti terapeutici

Altro campo di applicazione è quello che riguarda supporti terapeutici vari, come stampelle, apparecchi acustici, carrozzelle o simili.

Insomma, esistono dei veri e propri piani sanitari molto variegati che vanno visti e analizzati con cura, dai più semplici e basilari ai più complessi e completi, sia a livello individuale, sia a livello familiare. Non c’è che da informarsi e vagliare la proposta migliore tenendo conto delle nostre esigenze e del rapporto ottimale fra qualità e prezzo.

Il contratto

Prima della stipula del contratto di assicurazione, la norma è richiedere la compilazione di un questionario inerente la salute dell’assicurato, al fine di mettere in condizione l’assicurazione stessa di valutare se il rischio sia troppo elevato.

C’è da dire che le compagnie assicurative tendono a non stipulare un’assicurazione sanitaria privata quando la persona raggiunge una certa età. Anzi, molte assicurazioni, oltre i 70 anni di età, non lo fanno proprio. Alcune disposte a farlo, pretendono dei premi in verità molto alti, e comunque tali da non renderle davvero più convenienti.

I vari tipi di polizze

Esistono poi anche modalità assicurative temporanee, con polizze che coprono determinati, e prestabiliti, periodi oppure ore della giornata. Appartengono a questa categoria, per esempio, le polizze funzionali agli orari di lavoro.

Alle temporanee si aggiungono le assicurazioni private per chi fa viaggi in Paesi esteri dove è risaputo che l’assistenza sanitaria nazionale è carente, o in alcuni casi del tutto inesistente.

Questo può accadere, paradossalmente, anche nei Paesi cosiddetti civilizzati come ad esempio gli Stati Uniti, dove i limiti del sistema sanitario generale sono notevoli e ben conosciuti. In altri termini in USA se non si hanno i soldi, non si può essere né curati né assistiti.

Il rimborso

Per le modalità di rimborso delle spese sanitarie, oggigiorno sono proposte delle assicurazioni che prevedono convenzioni con case di cura dove è possibile effettuare visite mediche, cure, terapie, interventi chirurgici e quant’altro. In questo caso, per quel che attiene ai rimborsi, provvede direttamente l’assicurazione con la casa di cura.

Con istituti e strutture non convenzionate, salvo che non vi siano particolari accordi, bisognerà anticipare la spesa della prestazione che poi sarà rimborsata dalla compagnia. Oggi, con una compagnia assicurativa efficiente, si possono ottenere i relativi rimborsi davvero in tempi molto minori rispetto a cinque o dieci anni fa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...