Loading...

Assicurazione moto d’epoca: si può fare solo per l’estate?

Assicurazione moto d’epoca si può fare solo per l’estateL’assicurazione moto d’epoca è una particolare forma di assicurazione che consente sconti non indifferenti, utili soprattutto in tempi di crisi come questi.

Ma l’assicurazione moto d’epoca si può fare solo per l’estate?

La moto d’epoca

E’ bene rammentare che, per essere considerate moto d’epoca o storiche, l’immatricolazione deve essere avvenuta almeno da vent’anni, e le moto devono essere ufficialmente registrate all’Automotoclub Storico Italiano.

Le offerte

Possedere una moto d’epoca, oggi, potrebbe considerarsi un lusso. Se fino a qualche tempo fa, infatti, non avevamo il bisogno pressante della rateizzazione o dello sconto, adesso andiamo a vedere subito i costi assicurativi minori, e solo in un secondo momento la qualità dell’offerta assicurativa e la bontà della compagnia che andiamo a scegliere.

C’è da dire, comunque, che in questi ultimi anni anche le compagnie assicurative si sono adeguate, non solo generalmente diminuendo i premi assicurativi, specialmente quelle online, ma anche offrendo prodotti molto differenziati.

Come risparmiare

Per risparmiare sulla polizza, ci rivolgeremo alla Compagnia che fa il prezzo più conveniente. In rete, fra quelle migliori, abbiamo trovato, tra le altre, Helvetia, Sara Assicurazioni, Italiana Assicurazioni, Ergo Assicurazioni.
Ma il consiglio, al solito, è quello di farsi un giro in rete e andare a verificare altre compagnie che potrebbero fare condizioni migliori.

L’assicurazione estiva

Le condizioni di prezzo di un’assicurazione moto d’epoca sono generalmente molto favorevoli.
Altra cosa è però considerare la possibilità di cumulare gli sconti previsti per le moto d’epoca, insieme alla possibilità di assicurarle solo per l’estate, o comunque per un periodo più breve di quelli convenzionali.

In teoria, trattandosi di contratti fra privati, questo potrebbe essere possibile, a meno di un esplicito divieto della normativa nazionale, del quale però non abbiamo notizia. Il problema è di vedere presso le assicurazioni, quale di queste sia attrezzata per farlo, giacché, cumulando diversi sconti, il premio potrebbe essere così basso da non essere più conveniente per le assicurazioni stesse.

Ma tentare non nuoce, magari cominciando stavolta dalle compagnie più grandi e rappresentative. Certamente, dopo qualche telefonata o aver visitato qualche sito Internet, ci renderemo conto della fattibilità o meno dell’operazione.

La sospensione

Molte compagnie offrono assicurazioni per periodi più limitati di un anno. Generalmente queste assicurazioni si avvalgono della metodologia della sospensione dell’assicurazione della moto o della macchina, per poi riattivarla per periodi concordati.

Alcune compagnie non fanno pagare i costi della riattivazione, ma altre sì. Le prime, però, possono compensare con premi leggermente più alti i relativi mancati introiti da riattivazione.

Quando si usa una moto d’epoca per periodi molto limitati, invece dell’assicurazione moto d’epoca, potrebbe essere addirittura conveniente anche stipulane una normale assicurazione sospendibile. In questo caso, non sarebbe necessario, almeno nell’immediato, alcuna iscrizione alla FMI – Federazione Motociclistica Italiana -, salvo che la nostra moto non debba partecipare proprio in quel periodo a un raduno di moto storiche.

Comunque sia, in un modo o nell’altro, la maniera di utilizzare la nostra moto d’epoca solo, e soprattutto, d’estate, si trova. Basta solo saper cercare.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...