Loading...

Assicurazione medica integrativa: una guida

Assicurazione medica integrativa una guidaProbabilmente, poiché il sistema sanitario nazionale non funziona proprio alla perfezione, sempre più persone tendono a chiedere notizie su un’assicurazione medica integrativa .

A dirla tutta, la sanità garantisce tutti in teoria, ma spesso, sia per ragioni burocratiche sia di tempistiche, risulta inefficace.

Ragion per cui visionare ipotesi alternative di garanzia sulle spese mediche, è sempre utile, specialmente se si valuta che i costi non sono poi così eccessivi.

L’assicurazione medica integrativa

L’assicurazione medica integrativa è in sostanza una polizza assicurativa che, sebbene con diverse modalità di applicazione, tende comunque a dare una copertura soddisfacente al paziente, per tutte quelle spese mediche che altrimenti non sarebbero rimborsate, o quelle prestazioni che, col servizio sanitario nazionale, sarebbero dilazionate a futura memoria.

Perché stipularla

Vengono alla mente quegli interventi, di urgenza o meno, con relative cure ed esami diagnostici, di cui una persona ha normalmente bisogno nella vita. Soprattutto le persone di una certa età.

Solitamente, in questo senso, l’assicurazione medica sanitaria integrativa è accettata fino agli ottanta anni di età. Ma, secondo la compagnia, possono essere accettate anche assicurazioni per anziani.

Va da sé che, in questi casi, le valutazioni delle compagnie diventano più stringenti in ordine alle attese di vita media, le condizioni di salute e altri vincoli che vanno valutati di volta in volta.

Non solo: se le polizze divengono eccessivamente onerose per la compagnia, quest’ultima si riserva il diritto di recedere da contratto senza che l’assistito possa opporsi, se non in termini di una causa legale.

A chi rivolgersi

Ci si può rivolgere a diversi soggetti per stipulare un’assicurazione sanitaria integrativa: ad esempio a una compagnia assicurativa, a una società di mutuo soccorso, a un ente no profit.

Normalmente il cliente è invitato a compilare un apposito modulo dove, fra le altre cose, è indicato stato di salute del contraente, con la specifica di tutte le eventuali malattie di cui soffre.

Il soggetto assicuratore valuta la domanda ed elabora un preventivo, tenuto conto del numero delle patologie, dell’indice di gravità, dell’età del contraente e di altri eventuali indicatori.

Eventuali esclusioni

Nella stragrande maggioranza dei casi, l’assicurazione medica integrativa non copre malformazioni, patologie di origine psichica, alcolismo, tossicodipendenza; e neppure casi di aborto volontario, interventi di chirurgia estetica e cure dentistiche. Ma ovviamente, i casi di esclusioni vanno attentamente e di volta in volta vagliati all’interno della polizza da sottoscrivere.

Costi medi e soggetti assicuratori

I costi dell’assicurazione sanitaria integrativa, per tute le considerazioni fatte sopra, in realtà sono molto variabili. Diciamo che una media di spesa per un ricovero e degenza con diritto a una diaria di circa 100 euro, comporta un’assicurazione annuale di 200-250 euro l’anno. Se l’assicurazione è per spese mediche presso istituti medici privati, normalmente il costo tende a dimezzarsi.

Le Compagnie

Fra le Compagnie e gli Enti più gettonati che, con modalità e costi diversi, si occupano di assicurazioni mediche integrative troviamo: AXA, Generali, Fasi, Campa, Unisalute, Previdir, Postevite, Fondo Easi.

Ovviamente questo elenco non è esaustivo, perciò vale sempre il solito consiglio di andare a cercare in rete l’assicurazione che, per modalità e costi, risulti quella più confacente alle nostre reali esigenze.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...