Loading...

Assicurazione in Paesi extra UE: quando è possibile farla e quando conviene

Assicurazione in Paesi extra UE: quando è possibile farla e quando convieneSe decidiamo di recarci all’estero con la nostra auto, per vacanza o lavoro, dobbiamo innanzitutto assicurarci di essere coperti da assicurazione RC auto.

La tranquillità alla guida, sia nei Paesi extra UE sia in quelli dell’Unione, deve essere la stessa di cui godiamo sul territorio nazionale.

Se la nostra meta è uno dei Paesi europei, basterà la nostra normale polizza RC auto per essere coperti in caso di incidenti stradali o di accertamenti da parte delle autorità locali.

Per essere più precisi, la nostra assicurazione è valida in tutti i Paesi che hanno firmato l’accordo di reciprocità per il riconoscimento delle garanzie assicurative.

Tale accordo, infatti, è riconosciuto non solo dai Paesi che aderiscono alla UE, ma anche da altri che non vi appartengono come la Croazia e la Svizzera.

L’assicurazione in Paesi extra UE

Nei Paesi che non aderiscono all’Unione europea, per circolare in tutta sicurezza è necessario munirsi la della Carta Verde oppure richiedere le polizze temporanee.

Carta Verde, dove e quando farla

La Carta Verde è un vero e proprio certificato di assicurazione internazionale che permette la circolazione in un Paese estero in regola con la normativa sulle assicurazioni RCA.

Alcune compagnie assicurative rilasciano la Carta Verde in automatico al momento in cui si sottoscrive la polizza RCA. La scadenza è la stessa dell’assicurazione cui è legata.

Nel caso il cliente la richieda in un periodo successivo alla stipula della polizza, il documento è rilasciato dietro pagamento.

La Carta Verde la rilascia la propria compagnia assicurativa sotto la responsabilità è del Bureau, l’Ufficio nazionale di assicurazione del Paese in cui è stato immatricolato il mezzo. In Italia tale ufficio è l’UCI, Ufficio Centrale Italiano.

Polizze temporanee

Quando non si possiede la Carta Verde oppure si viaggia nei Paesi che non hanno aderito agli accordi internazionali sulle assicurazioni RCA, si può acquistare una polizza temporanea negli Uffici di Frontiera autorizzati.

Questa polizza ha una validità di massimo 180 giorni e permette di circolare liberamente garantendo la copertura assicurativa in caso di sinistri.

Ovviamente anche questa assicurazione ha un costo che dipende sia dal tipo di veicolo sia dal periodo di validità.

L’assicurazione in Paesi extra UE, quando conviene

L’assicurazione RC auto è obbligatoria non solo in Italia ma anche negli altri Paesi.

E giacché nei Paesi extra UE le nostre polizze non sono riconosciute, premunirsi dell’assicurazione internazionale è un obbligo di legge.

Non solo, ma è anche conveniente. Primo perché solo in questo modo un’automobile con targa italiana può circolare liberamente.

Poi perché si ha la garanzia della copertura assicurativa per qualsiasi rischio. Terzo perché senza Carta Verde si è soggetti a sanzioni pecuniarie molto importanti.

Carta Verde, in quali Paesi extra UE

I Paesi in cui le assicurazioni stipulate in Italia non sono riconosciute e, quindi, è obbligatoria la Carta Verde, sono: Albania, Russia, Serbia, Tunisia, Turchia, Ucraina, Moldavia, Marocco, Macedonia, Israele, Iran, Bosnia Erzegovina, Bielorussia e Montenegro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...