Loading...

Assicurazione furto e incendio: quali casi sono coperti?

Assicurazione furto e incendio quali casi sono coperti

L’assicurazione furto e incendio che anche se opzionale, è sempre consigliata, soprattutto quando il veicolo è nuovo.

Come funziona e che cosa copre questo tipo di assicurazione?

L’assicurazione furto e incendio

Una polizza RCA non tutela dai danni che possono derivare dal furto o dall’incendio del veicolo.

Per essere coperti anche da questi rischi bisogna stipulare un’altra polizza che copra l’uno, l’altro o entrambi eventi infausti.

La polizza furto

La polizza che copre il furto tutela da tutti i danni derivanti dalla totale perdita del veicolo per colpa di terzi, ma anche da tutti i tentativi di scasso non andati a buon fine fino alla completa distruzione dell’auto.

Questa polizza copre il furto di ogni parte dell’auto: specchietti, fari, tergicristalli e quant’altro sia parte integrante del veicolo.

Ma attenzione: in nessun caso copre la sottrazione degli oggetti che si trovano all’interno dell’auto.

Nel caso, quindi, si lasci in auto un cellulare, una valigetta o una borsa e questi oggetti siano rubati e l’auto no, l’assicurazione non è tenuta a risarcire il danno subito.

Così come non saranno risarciti anche nel caso questi stessi oggetti dovessero scomparire insieme all’auto.

Il risarcimento

Il risarcimento del danno dovuto dall’assicurazione è calcolato in base al valore di mercato dell’auto nel momento in cui questa è assicurata.

Questo valore di solito è rinegoziato ogni anno al momento del rinnovo della polizza. Il suo valore, dunque è in continua discesa.

Nel caso in cui il veicolo è stato rubato o completamente distrutto, la compagnia assicurativa paga il suo valore commerciale al momento del furto. Se invece è stato solo danneggiato, l’assicuratore rimborserà solo le parti danneggiate o sottratte.

Nel momento in cui un’auto è rubata, la sua polizza RCA smette di essere valida. Perciò l’assicurazione è tenuta a rimborsare il periodo non goduto.

L’assicurazione contro il furto invece si paga fino alla sua naturale scadenza, anche dopo il furto.

La polizza incendio

Le polizze incendio coprono il veicolo dai danni causati non solo dagli incendi ma anche da quelli causati da fulmini, corto circuiti o surriscaldamento del motore.

Insomma con la polizza incendio l’auto è coperta da tutti gli eventi che in qualche modo hanno a che fare con il fuoco. Anche qui, l’assicurazione non copre gli oggetti che si trovano all’interno del veicolo.

Il risarcimento

Il risarcimento si calcola sempre in base al valore commerciale del veicolo al momento dell’incendio.

La distruzione totale del mezzo prevede un indennizzo pari all’intero valore del veicolo.

Se il danno riguarda solo alcune parti del mezzo, il risarcimento sarà pari solo al valore di queste. La polizza incendio non copre i danni causati per dolo o colpa.

Nota a margine

Si ricorda che le polizze furto e incendio possono essere estese anche agli optional dell’auto come gli impianti stereo e video. Inoltre, su richiesta e con una maggiorazione del premio, si può chiedere la copertura anche per atti vandalici o eventi atmosferici.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Assicuratu.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons
Loading...